Dal 2013, BIRKENSTOCK a Catania è Farmacatania. Con un assortimento ogni anno rinnovato, con un successo crescente ad ogni nuova stagione, le collezioni BIRKENSTOCK sono sempre più protagoniste nella nostra Divisione Premium. Ogni nuova collezione è una festa, ogni nuovo modello è un'occasione unica per un acquisto esclusivo, perché con BIRKENSTOCK camminare bene vuol dire anche arricchire le proprie giornate con un tocco di haute couture.

 

BIRKENSTOCK. Un marchio che affonda le sue radici in una storia di passione per l'arte calzaturiera di ispirazione ortopedica e dedizione all'azienda di famiglia. Oggi, dopo secoli, le scarpe BIRKENSTOCK racchiudono un tesoro di esperienze ineguagliabile, sempre coltivato, trasmesso ed evoluto di generazione in generazione. 

 

 

Diventate rapidamente le calzature in voga anche tra le star hollywoodiane, sono il must dell'estate! Comode, sicure, antiscivolo, bellissime da vedere e praticamente eterne, chi le prova non le abbandona più. Ma attenti alle copie e ai falsi: le BIRKENSTOCK sono soltanto BIRKENSTOCK.

 

 

E' Johann Adam Birkenstock, iscritto nel 1774 come "vassallo a calzolaio" nel registro ecclesiastico del piccolo villaggio di Langen-Bergheim, in Assia, a dare il via ad un'avventura imprenditoriale di successo.

Nel 1896, il pronipote di Johann, il mastro calzolaio Konrad Birkenstock, titolare di due botteghe a Francoforte, avvia per la prima volta la produzione e la vendita delle solette flessibili, sviluppando il primo sottopiede sagomato per l'uso da parte dei calzolai nella produzione di calzature personalizzate: è l'antenato della famosa suola BIRKENSTOCK, divenuta famosa a livello mondiale. Da allora, viaggiando instancabilmente attraverso tutta la Germania e l'Austria, Konrad tiene per 15 anni conferenze specialistiche dinanzi a esperti del settore calzaturiero e corporazioni, illustrando la sua idea di scarpa plastica su misura e stipulando contratti di licenza per la produzione delle sue scarpe con il plantare.

 

 

Successo e diffusione dei prodotti diventano inarrestabili e, nel 1925, Konrad Birkenstock acquista e amplia a Friedberg, nell'Assia, un grande stabilimento in cui impianta una vasta area produttiva: arriva la necessità di una ingente produzione giornaliera, per fronteggiare la quale si approntano in fabbrica turni di lavoro diurni e notturni. Questo nuovo programma produttivo prevede lo storico "Blaues Fussbett" (Plantare Blu).

Nel 1932, Carl Birkenstock dà inizio ai corsi di formazione specialistici BIRKENSTOCK (della durata di una settimana) che negli anni successivi arriveranno ad istruire più di 5.000 esperti. Diventano numerosissimi i medici che promuovono questi corsi e il "sistema Carl Birkenstock".

 

 

Quando, nel 1945, ha termine la seconda guerra mondiale, la qualità dei materiali e l'esclusiva fattura delle calzature BIRKENSTOCK, tali da assicurare una eccezionale comodità, sono talmente conosciute e apprezzate da far diventare questi sandali popolarissimi anche tra i soldati di ritorno, grazie al supporto ortopedico di forma e struttura esclusive.

Viene pubblicato nel 1947 con una tiratura di 14.000 esemplari il libro Ortopedia del piede - Sistema Carl Birkenstock: 112 pagine e 55 immagini attraverso le quali Carl presenta e illustra la sua idea di "camminata naturale" (il cosiddetto "Trittspursystem", letteralmente "sistema orma") e di scarpe pensate per la salute. In quegli anni, è il testo specialistico di ortopedia del piede più venduto.

 

 

Arriva nel 1963 il primo sandalo con plantare flessibile: si tratta del sandalo per ginnastica mod. Madrid e fa da apripista al moderno settore delle scarpe comode.

Nel 1972, viene stampato con una tiratura di 30.000 esemplari il Libro della salute del piede di Karl Birkenstock.

 

 

Nell'anno successivo, il 1973, viene sviluppata e messa a punto una macchina elettromeccanica per la modellatura della forma: diventa realtà la possibilità di realizzare a regolazione continua tutte le misure desiderate nelle proporzioni giuste sulla base di un singolo modello, in questo modo approntando calzate a piacimento e talloni e zone dell'avampiede personalizzate. BIRKENSTOCK ricopre così una posizione di avanguardia a livello globale.

Dieci anni dopo, nel 1983, il nuovo Libro del piede BIRKENSTOCK di Karl Birkenstock viene stampato con una tiratura di ben 360.000 esemplari.

Alex Birkenstock, secondo figlio di Karl, entra a far parte dell'azienda nel 1984.

 

 

Nel 1988, per la prima volta vengono impiegate colle ecologiche nei processi di produzione: anche sotto il profilo dell'impegno ambientale, BIRKENSTOCK apre la strada ad un nuovo modello di impresa industriale. E lo stesso anno segna anche l'inizio del lavoro in azienda di Christian Birkenstock, il figlio più giovane di Karl.

Al 1990, invece, risale l'ingresso in azienda del primogenito di Karl, Stephan Birkenstock, mentre i cicli di produzione vengono ampliati e ulteriormente modernizzati, consentendo una diminuzione del consumo energetico pari ad oltre il 90%.

 

 

Gli anni Novanta e Duemila portano importanti riorganizzazioni e ampliamenti industriali, specchio di un'affermazione commerciale sempre crescente: vengono creati vari marchi di licenza per offrire prodotti complementari e aggiuntivi, BIRKENSTOCK Orthopedie GmbH & Co. KG acquisisce lo storico partner di distribuzione BIRKENSTOCK Distribution USA Inc. (BDUSA), nel 2009 inizia a funzionare a Görlitz una nuova e più grande sede di produzione.

Nel 2013, un riassetto aziendale di portata epocale: da una realtà organizzata in 38 singole aziende diverse si passa ad un unico grande gruppo industriale strutturato attraverso tre ambiti di attività: produzione, distribuzione, servizi. Alla guida del Gruppo BIRKENSTOCK si pone adesso una squadra direttiva che - per la prima volta nei 240 anni di storia aziendale - non è più composta da membri della famiglia Birkenstock. Per BIRKENSTOCK inizia una nuova era.

 

 

 

 

 

PARAFARMACIA FARMACATANIA

Via Caronda 434/436 - 95128 CATANIA (CT)

Tel. +39 095 2864423 | Fax +39 095 2864423 | mail@farmacatania.it | P.I. 05080790875

Informazioni legali | Privacy Policy e Cookie Policy